samalia - PIGNOLETTO DI MODENA D.O.C.

S. Amalia – PIGNOLETTO DI MODENA FRIZZANTE

7,50€

Denominazione Pignoletto D.O.C.
Annata 2015
Origine Sorbara, Modena, Italia
Vitigno Pignoletto 85%, Trebbiano di spagna 10%, Malvasia candia 5%.
Affinamento  Acciaio
Formato 0,75cl
Grado
Alcoolico
11%
Temperatura 6-12°C
COD: 0002 Categorie: ,

Descrizione prodotto

Il Pignoletto è un vitigno molto antico, conosciuto dagli antichi Romani come “Pino Lieto”

Origine :
Sorbara, Modena Italia

Vitigno Originario:
Pignoletto 75%, Trebbiano di Spagna 20%, Malvasia Candia 5%

Tipo di Terreno:
Colline Modenesi a Sorbara, con terreno Argilloso e Limoso

Vinificazione:
Viene utilizzato il Metodo Charmat, ideale per le bollicine

Annata di Raccolta:
Anno 2013

Temperatura di servizio:
Da servire tra 8° e 10°

Abbinamenti con S. AMALIA – PIGNOLETTO DI MODENA D.O.C.


Il Pignoletto S. Amalia, come vino dai sapori e profumi intensi, è molto versatile e si può abbinare a una moltitudine di piatti.

Essendo un Pignoletto molto fruttato e leggero è l’ideale per qualsiasi antipasto all’italiana.

Notevole anche assaporare il Pignoletto anche con piatti di pesce, verdure e uova.

Ma il massimo del suo potenziale, lo si può ottenere assieme ai tipici Tortellini in Brodo.


S. Amalia – PIGNOLETTO DI MODENA D.O.C.


Il S. Amalia è un vino frizzante prodotto nelle Colline Modenesi a Sorbara, unendo le caratteristiche uniche di tre vitigni :

Il Pignoletto, vitigno autoctono cresciuto nelle colline bolognesi fino ad espandersi nelle zone di Sorbara Modena

Il Trebbiano, vitigno diffuso ma nelle zone di Sorbara diventa un vitigno vigoroso, giallo paglierino

La Malvasia : vitigno pregiato con un profumo intenso e delicato

Questi tre vitigni, utilizzando tecniche antiche 100 anni vengono fuse in un vino di grande eleganza, con profumi di fiori e di frutta.

S. Amalia – PIGNOLETTO DI MODENA FRIZZANTEultima modifica: 2016-08-22T17:35:13+00:00 da campomori

Reviews

There are no reviews yet.

Be the First to Review “S. Amalia – PIGNOLETTO DI MODENA FRIZZANTE”